Radara (part II): recensione del trattamento dopo 28 giorni

Dopo 28 giorni di trattamento intensivo ecco com'è cambiato il mio contorno occhi

Qualche settimana fa ho pubblicato sul blog un post sul trattamento per il contorno occhi RADARA – che unisce la potenza del microneedling localizzato all’efficacia dell’acido ialuronico puro – che ho ricevuto in regalo per aver vinto un giveaway su Instagram (ebbene sì, a volte con un like si vince davvero!!).

Devo dire che il post ha suscitato parecchio interesse e curiosità. Evidentemente non sono la sola che ama scoprire e sperimentare cose nuove o più probabilmente non sono la sola ad avere problemi con il contorno occhi (nel mio caso soprattutto con le occhiaie)!

Se te lo fossi persa qui ti ho raccontato cos’è e come funziona e ti ho dato appuntamento dopo quattro settimane (il trattamento dura 28 giorni) per aggiornarti sulla mia esperienza personale con una recensione più dettagliata.

Radara_eye_treatment

Radara_eye_treatment_2

Radara_eye_treatment_5
La mia esperienza con Radara 

Come ti anticipavo nel post di presentazione del prodotto, il cofanetto di Radara è veramente prezioso.

Già dall’aspetto si presenta immediatamente come un trattamento di lusso: con la sua confezione super ricercata a chiusura magnetica, la suddivisione delle bustine di patch-trattamento in 4 settimane e al centro il siero contorno occhi a base di acido ialuronico puro a due pesi molecolari diversi (basso e medio) da 30ml.

Radara_eye_treatment_6

Radara_eye_treatment_1

Ogni bustina contiene due patch per il contorno occhi. Due cerotti, destro e sinistro, che presentano sulla superficie dei micro aghi lunghi meno di 0,5mm. Sono proprio questi aghetti che ci permettono di fare il trattamento di microneedling localizzato.

La lunghezza degli aghi e il materiale in cui sono realizzati rendono il trattamento super delicato anche su una zona sensibile come il contorno occhi e testato per uso quotidiano in un arco di tempo limitato.

Secondo istruzioni Radara si usa quotidianamente per 28 giorni, una volta al giorno, preferibilmente la sera dopo la detersione.

Applichi i patch su pelle pulita ed eserciti una leggera pressione per fare in modo che gli aghetti penetrino nella pelle. In realtà bisogna spingere un po’ perché gli aghi riescano a “sforacchiare” la pelle ma l’operazione non risulta dolorosa. Nel mio caso non ho notato neanche rossori particolari, solo un leggerissimo fastidio al momento di rimuovere i patch.

I patch vanno infatti rimossi per applicare il siero e poi rimessi nuovamente in posizione per 5 minuti, per sigillare il siero nella pelle e favorirne l’assorbimento.

Già dal primo utilizzo ti rendi subito conto della potenza di questo trattamento combinato. Il microneedling non solo serve a stimolare la produzione di collagene nel tempo con un effetto rassodante della pelle ma crea dei piccoli canali che favoriscono la penetrazione del siero. L’azione idratante e rimpolpante dell’acido ialuronico puro completa l’opera.

radara_ok

Devo dire che dopo il trattamento, la pelle appare immediatamente stirata, liftata, soda. Te ne accorgi anche al tatto e hai la percezione che la pelle risulti più luminosa.

In 28 giorni effettivamente il mio contorno occhi appare visibilmente rinfrescato nella zona delle zampe di gallina. La pelle è più liscia e tesa e le rughe ai lati degli occhi appaiono meno evidenti.

Non ho riscontrato invece particolari effetti sulle occhiaie purtroppo, cosa in cui speravo tantissimo (!) ma con ogni probabilità è perché questi patch non arrivano a coprire l’area sotto l’occhio ma concentrano la loro azione sulla zona laterale, quella dove compaiono le zampe di gallina per intenderci.

Ma la ricerca in casa Radara non si ferma e a quanto pare è già disponibile un nuovo “modello” di patch, destinato a lavorare in modo più completo sul contorno occhi, inclusa la parte sotto l’occhio. Quindi, visto che mi sono trovata bene e mi sembra di aver ottenuto risultati soddisfacenti, non escludo di fare un nuovo ciclo di trattamento tra qualche mese, se riesco a recuperare la nuova versione!

Radara va infatti inteso come un trattamento d’urto intensivo da effettuarsi a cicli, tre o quattro volte l’anno, per ottenere i risultati migliori.

Dove lo trovo:

Radara è un trattamento di derivazione professionale ed è in vendita nelle spa e nelle cliniche estetiche del Regno Unito (sul sito www.radara.co.uk trovi l’elenco completo).

E’ però possibile acquistare la versione che ho usato io online a £165 (€184,80) su alcuni siti che prevedono la spedizione internazionale (inclusa Italia e Svizzera) come reliablemedicare.co.uk

 

Scrivi un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: