Tempo di buoni propositi per il 2019

E di festeggiare il primo compleanno di OurSecretBlog!

Oggi è il 7 Gennaio ed è un po’ come se l’anno nuovo iniziasse da qui, dopo le feste, dopo la pausa.

Ed è il momento di mettere nero su bianco i buoni propositi per questo 2019.

Lo faccio ogni anno, da sempre, perché mi aiuta a tenere ben chiari i miei obiettivi, a non farmi distrarre dal flusso delle cose e a riuscire poi alla fine a tirare le somme, nel bene e nel male.

Tra l’altro, proprio questa settimana, OurSecretBlog compie un anno!

Un anno fa in questi giorni mi decidevo finalmente a pubblicare il blog a cui pensavo da tanto e lavoravo da un po’ ma che non mi sembrava mai veramente pronto per affrontare il mondo.

Aspettavo il momento più adatto per presentartelo e quel momento non arrivava mai…

Poi ho capito che per tutte le cose, soprattutto quelle importanti, non c’è mai il momento giusto, niente è mai così perfetto come lo vorremmo e noi non ci sentiremo mai veramente pronte.

Perciò tante volte semplicemente il tempo passa e tutto resta fermo, bloccato, cristallizzato nell’attesa dell’attimo, della perfezione che non esiste.

A volte bisogna solo chiudere gli occhi e saltare, seguire il cuore e le nostre passioni, senza paura di esporci al giudizio del mondo.

Le cose piano piano prendono forma e con il tempo si migliorano. Possiamo sempre aggiustare il tiro e lavorarci per farle crescere ma solo se gli diamo la possibilità di iniziare, se ci crediamo e gli diamo fiducia.

Quanti progetti, quanti sogni hai nel cassetto da tempo, magari da anni.

Ogni tanto ci pensi (magari spesso), butti un occhio per accertarti che siano ancora lì e poi ti dici che non sei ancora pronta, che non è ancora il momento, che non ti senti sicura, che puoi lavorarci ancora un po’ prima di tirarli fuori perché tutto sia veramente perfetto.

E intanto il tempo passa, gli anni passano e con loro passano le occasioni e magari l’entusiasmo si smorza e l’energia si dirotta su altro e alla fine?

Alla fine il cassetto è sempre lì, pieno di sogni e progetti che nell’attesa perdono di forza e di slancio.

E’ con questa riflessione in testa che ho iniziato l’anno e ho buttato giù i miei buoni propositi per il 2019 che questa volta sono solo due e non sono esattamente dei programmi, sono più cose da tener sempre presenti per non perdere di vista l’essenziale:

1- La vita è adesso.

Non smetterò mai di ripetermelo quest’anno.

Non ieri e nemmeno domani, oggi, ora, in questo istante.

Basta restare aggrappate al passato, bello o brutto che sia, è passato e non tornerà.

Certo farò tesoro delle esperienze e come al solito cercherò (con alterne fortune) di imparare dai miei errori ma senza rimpianti e senza rimorsi. Basta rimuginare, bando alla malinconia, è ora di concentrarci sull’oggi.

Io amo fare progetti, anche a lungo termine e fantasticare sul futuro (che per il mio incrollabile ottimismo vedo sempre decisamente migliore) ma con il tempo ho imparato che nella vita le cose non dipendono sempre e solo da noi (purtroppo o per fortuna a seconda dei punti di vista) e che – come diceva qualcuno – la vita è quella cosa che succede mentre sei impegnata a fare altri programmi.

Perciò quest’anno mi impegnerò a concentrarmi sull’oggi, e proverò a rendere ogni giorno un giorno speciale e a godere al massimo di quello che ho.

Ovviamente sarò sempre pronta ad aggiustare il tiro per cercare di portare la mia vita verso i traguardi che sogno ma con un approccio meno agonistico.

2- Ricomincio da tre.

“Ricomincio da tre” di Massimo Troisi è uno dei film cult della mia vita (se non l’hai mai visto devi assolutamente recuperarlo, è mitico!).

Ogni anno a Gennaio mi ritrovo davanti 365 nuovi giorni da inventare e puntualmente mi riprometto di azzerare il conto, chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato, si ricomincia da zero.

Non questa volta, non quest’anno.

Come diceva Troisi tre cose buone ho fatto nella vita, perché devo perdere pure quelle… (da qui, ricomincio da tre!).

Tre si fa per dire ovviamente ma quest’anno ho voglia di ripartire dalle cose importanti, dai punti fermi della mia vita sia privata che lavorativa perché alla fine, tirando le somme, c’è sempre qualcosa di buono da salvare che fa da fondamenta al futuro che vogliamo costruire e quelle cose non dobbiamo mai perderle di vista.

Ecco, per una volta voglio invertire la tendenza… nei miei propositi per il nuovo anno non ci sono cose da fare, mete da raggiungere, traguardi da segnare. Ci sono solo io che cerco di vedere la cose da nuovi punti di vista perché è vero che cambiare le cose non è semplice e spesso non dipende da noi ma a volte basta cambiare angolazione perché tutto sembri diverso.

E tu? Cosa ti sei riproposta per questo nuovo anno?

Scrivi un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: