QVC After Show: l’autorealizzazione di una donna (o come realizzare i nostri sogni)

Credere in noi stesse ed investire nella nostra professionalità sono le chiavi per trasformare i sogni in realtà

QVC Italia, il canale di home shopping con cui collaboro da ormai 10 anni in qualità di Beauty Guest ha da poco inaugurato una rubrica particolarmente interessante: QVC AFTER SHOW.

QVC After Show è un angolo tutto dedicato al mondo femminile in cui, attraverso una serie di interviste su temi che riguardano noi donne si fanno riflessioni su questioni a noi particolarmente care, si raccontano esperienze, si valutano nuovi punti di vista e si prende ispirazione.

Donne che raccontando le loro storie ispirano altre donne a prendere coraggio, a credere maggiormente in se stesse, ad accettarsi e amarsi di più.

Le interviste vanno in onda sul Canale 32 in fascia notturna (tra l’1:00 di notte e le 7 del mattino) quando si interrompono le dirette di shopping e si possono riguardare tutte sul canale YouTube di QVC.

Ho partecipato anche io (con due interviste su due argomenti diversi) e sono molto felice di essere stata coinvolta in questo progetto perché credo fermamente nell’Empowerment al Femminile e nell’importanza di aiutarci, sostenerci e spronarci a vicenda (che è un po’ lo spirito con cui è nato anche questo Blog)!

L’AUTOREALIZZAZIONE DI UNA DONNA

Nel primo dei due appuntamenti “L’AUTOREALIZZAZIONE DI UNA DONNA” insieme a Carlotta Brambilla di QVC abbiamo parlato di SOGNI e ambizioni, di come tirarli fuori dal cassetto per farli diventare realtà, delle rinunce che a volte comportano, della paura di fallire che spesso ci frena.

Questo il link al canale YouTube di QVC After Show dove trovi l’intervista completa!

Come si fa a realizzare un sogno?

Io penso che non ci siano limiti ai nostri sogni. Se puoi sognare qualcosa puoi realizzarla, ma devi essere pronta a investirci e lavorare sodo!

I limiti tante volte ce li creiamo noi stesse.

Siamo noi che troppo spesso castriamo le nostre aspirazioni, le soffochiamo, le neghiamo. E lo facciamo perché non abbiamo fiducia in noi e nelle nostre capacità.

Così ci creiamo un sacco di alibi:

  • Non sono abbastanza brava, dotata, bella, giovane…
  • Ormai sono vecchia, alla mia età…
  • E’ andata così, adesso ho una famiglia, dei figli, non posso più permettermi di…
  • Lì fuori c’è gente così brava, io non sarò mai all’altezza…

E finiamo con il rassegnarci. Bloccate in vite, situazioni, relazioni, lavori che non ci soddisfano.

Ma finché restiamo al sicuro nella nostra “confort zone” niente cambierà mai. Perciò spesso arriva un momento nella vita in cui dobbiamo decidere di rimetterci in gioco e trovare il coraggio di cambiare.

Il cambiamento non è un nemico da combattere ma un’opportunità da cogliere.

Un’opportunità di crescita prima di tutto, perché ci costringe a confrontarci con noi stesse. Dobbiamo imparare a guardarci dentro senza paura per capire chiaramente chi siamo e cosa vogliamo.

Ognuna di noi ha dei talenti, delle passioni, degli interessi ed è da lì che si parte per trovare la nostra strada nel mondo.

Non importa chi sei, cosa hai fatto, da dove vieni. Puoi sempre cambiare e trasformarti nella migliore versione di te (Madonna)

Per realizzare i nostri sogni, per trovare il coraggio di cambiare la nostra vita, di uscire dalla nostra “confort zone”, per lanciarci in nuove avventure il vero grande paracadute sarà la nostra professionalità.

Nello studio troviamo le risposte alle nostre curiosità e le nostre conoscenze e competenze ci aiutano ad aprire nuove porte e a creare nuove opportunità.

Come diceva Eduardo De Filippo “gli esami non finiscono mai”. E per superare un esame c’è un solo modo: studiare!

Gli errori sono parte delle tasse che si pagano per una vita piena

(Sofia Loren)

Aver paura di fallire, di fare la scelta sbagliata è umano. Abbiamo tutti paura quando lasciamo la strada vecchia per la nuova e nessuno ci potrà mai garantire che le nostre scelte saranno senza rischi.

Ma la paura di fallire non può fermare la nostra voglia di fare, di cambiare, di provare. Se credi in quello che fai, se ti fa stare bene, allora non è mai sbagliato.

E’ meglio avere rimorsi o rimpianti? E’ questa la vera domanda.

Se sei in quella fase della vita in cui ti sembra che le cose non abbiano più senso, se ti svegli ogni mattina scarica di entusiasmo e senza motivazione, se pensi che quello che fai non ti rispecchia, che i tuoi talenti non siano valorizzati, se c’è una parte di te che ha bisogno di esprimersi allora ti consiglio di seguire la nostra chiacchierata. Potresti trarne spunti interessanti…

E poi mi piacerebbe conoscere il tuo punto di vista. Scrivimi!

Scrivi un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: